FERRARI CHALLENGE EUROPA, VERDETTI DEFINITI

Testo e foto MARCO FERRERO

 

Misano, sesta delle sette tappe del Challenge Europa 2020, un ritorno sul tracciato che due anni fa vide a fine giugno delle emozionanti gare in notturna, un weekend come sempre appassionante e ricco di emozioni, dove il debuttante nella serie Emanuele Maria Tabacchi è riuscito a bissare il titolo continentale conquistato lo scorso anno al Mugello, vincendo anche, in un solo weekend, sia il titolo continentale che quello iridato.

Venendo ai risultati delle gare, per quanto successo in gara 1 del sabato, queste le classifiche per classi:

Trofeo Pirelli:

1^ Michelle Gatting – 2^ Emanuele Maria Tabacchi – 3^ Florian Merckx

Trofeo Pirelli AM:

1^ Frederik Paulsen – 2^ Olivier Grotz – 3^ Vicente Potolicchio

Coppa Shell:

1^ Roger Grouwels – 2^ Ernst Kirchmayr – 3^ Christian Kinch

Coppa Shell AM:

1^ Laurent De Meeus – 2^ Alex Fox – 3^ Michael Simoncic

per quanto relativo invece alla gara 2 di domenica le gare hanno prodotto i seguenti risultati:

Trofeo Pirelli:

1^ Emanuele Maria Tabacchi – 2^ Michelle Gatting – 3^ Tim Kohmann

Trofeo Pirelli AM:

1^ Frederik Paulsen – 2^ Vicente Potolicchio – 3^ Olivier Grotz

Coppa Shell:

1^ Roger Grouwels – 2^ Ernst Kirchmayr – 3^ Christian Kinch

Coppa Shell AM:

1^ Alex Fox – 2^ Michael Simoncic – 3^ Giuseppe Ramelli

Per quanto riguarda le classifiche, riscontri numerici già assolutamente definitivi e titoli europei assegnati, anche se vi sono ancora due gare da disputare (con attribuzione dei relativi punti) ed il meccanismo degli scarti (ciascun pilota può scartare i due peggiori piazzamenti della stagione) da applicare; un meccanismo che ha reso ancor più emozionante ed incerto il finale di stagione della serie.

Per via dei risultati ottenuti i campioni europei 2020 sono:

Trofeo Pirelli — Emanuele Maria Tabacchi

Trofeo Pirelli AM — Frederik Paulsen

Coppa Shell — Roger Grouwels

Coppa Shell AM — Alex Fox

Il Challenge rimane ora, per l’ultimo appuntamento che avverrà in concomitanza con lo svolgimento delle Finali Mondiali, l’evento più importante dell’anno della serie, sul tracciato “Marco Simoncelli “di Misano Adriatico; archiviati i verdetti europei tutti i protagonisti potranno concentrarsi unicamente sull’appuntamento iridato, occasione peraltro per tutti coloro che sono usciti sconfitti per rifarsi e per cercare la rivincita.

Magari, chissà, e certamente gli organizzatori del Ferrari Challenge ci staranno lavorando, nelle Finali Mondiali, che potrebbero anche svolgersi “in notturna”, elemento già di per se di grande spettacolarità, non da escludere la presenza di quei piloti che in ciascuna classe erano attesi quest’anno come protagonisti e che, per le note vicende che hanno generato anche una revisione dei programmi sportivi anche in funzione dei budget disponibili, questa stagione sono purtroppo venuti a mancare.

La speranza, e certamente gli organizzatori del Challenge ci staranno lavorando, è che per le Finali Mondiali le porte dell’autodromo possano aprirsi anche per il pubblico, per dare alla kermesse quella cornice di colore ed entusiasmo che ha sempre caratterizzato l’epilogo della stagione delle Gran Turismo della “rossa” di Maranello; l’appuntamento in quel caso è per il lungo weekend che si svolgerà dal 4 al 8 di novembre.

Condividi su: