F1, GP Cina 2019: le pagelle di Shanghai

 

A volte vincere è anche questione di riflessi, come quelli di Hamilton che beffa Bottas allo spegnersi dei semafori e s’invola in una prima posizione che non perderà più. Detta così sembra una gara un po’ noiosa e in effetti così è stato, per chi stava a guardare, però è difficile fare una colpa all’inglese di avere guidato ancora una volta in modo perfetto. Mai un errore, un’incertezza o anche solo la sensazione che Bottas potesse riprenderlo. Cuore, testa e ritmo, come in grandissimi. Ed Hamilton nel GP numero 1.000 conferma ancora una volta di esserlo. Voto 9.

 

Troppo forte, l’inglese, anche per il compagno di squadra, che pure al sabato gli aveva fatto un bello scherzetto, ma un conto è tirare fuori dal cilindro un giro magico, un altro ripetersi per 56 volte di fila. Bottas ha corso bene, ma per battere un Hamilton così ci vogliono altre risorse. Intanto voto 8, anche e soprattutto per averci provato al sabato.

 

Per Vettel quello in Cina è stato il primo podio della stagione, alla terza gara, e già qui c’è tutto un inizio di stagione molto più tribolato del previsto, proprio nell’anno in cui la monoposto sembrava promettere ben altro. Stavolta però poche storie, a mancare è stata l’auto, alla voce prestazione: il tedesco si è qualificato 3° ma contro queste Mercedes non c’era niente da fare. Una menzione d’onore per il modo in cui ha vinto il duello con Verstappen, scacciando i fantasmi dello scorso anno e chissà, speriamo anche quelli che lo accompagnano da troppo tempo. Certo però che se fai il fenomeno e via radio dici che ne hai di più del tuo compagno di squadra, quando questo ti lascia passare dovresti andar via, anche se le tue gomme sono ormai andate, altrimenti fai solo la figura del bambino capriccioso… E poi viene un ultimo pensiero maligno: ma questa monoposto sulla carta velocissima ma evidentemente difficile da mettere a punto, chi dovrebbe sistemarla se non il quattro volte campione del mondo? Voto 7,5 di incoraggiamento, ma la sensazione è che qualcosa si stia pericolosamente rompendo nel rapporto d’amore tra la Ferrari e Vettel.

 

CONTINUA A LEGGERE..

 

Condividi su: