Pedone che attraversa all’improvviso responsabile al 100% dell’incidente e paga i danni

ANNAMARIA VILLAFRATE PER STUDIOCATALDI.IT

Per la Cassazione, il pedone è responsabile in via esclusiva del sinistro quando rappresenta un ostacolo imprevedibile alla circolazione impossibile da evitare

Risarcimento e multa per le lesioni colpose cagionate al motociclista

Con la sentenza n. 29833/2020 (sotto allegata) la Cassazione questa volta da torto al pedone, responsabile di aver provocato lesioni a un motociclista a causa della sua condotta imprudente e soprattutto imprevedibile da parte del centauro. Il pedone infatti non ha attraversato sulle strisce pedonali, ma è sbucato da due autobus in sosta, rendendo impossibile al conducente del motociclo evitare l’impatto. In genere il pedone ha ragione, in quanto utente debole della strada, non però, chiariscono gli Ermellini, quando è lui a tenere una condotta imprudente tale da rappresentare un ostacolo alla circolazione impossibile da prevedere al fine di scongiurare l’impatto, ma vediamo cosa è successo nel dettaglio.

Il giudizio ha inizio davanti al giudice di Pace per poi proseguire in sede di appello davanti al Tribunale, che riforma in parte la sentenza di grado, condannando l’imputato a 200 euro di multa per il reato di lesioni colpose aggravate dalla violazione delle norme sulla circolazione stradale e al risarcimento del danno in favore della parte civile, con l’obbligo di provvedere al pagamento immediato di una provvisionale di 20.000 euro.

continua a leggere, clicca qui…

Fonte: Pedone che attraversa all’improvviso responsabile al 100% dell’incidente https://www.studiocataldi.it/articoli/40138-pedone-che-attraversa-all-improvviso-responsabile-al-100-dell-incidente.asp#ixzz6cdBllwx8
(www.StudioCataldi.it)

Condividi su: