SUZUKI ACROSS PLUG IN Un passo in avanti verso il futuro elettrico

DI PAOLO CICCARONE

La guardi e ti dici che è la Suzuki che non ti aspetti. Massiccia, ingombrante, quasi. Ma rifinita bene e ricca di contenuti tecnologici. ACross rappresenta il primo passo di quell’accordo con Toyota di cui Suzuki può beneficiare per pescare a piene mani su alcuni plus tecnologici che sviluppati da soli, costano troppo e non sarebbero convenienti. E’ il primo esempio di quello che potrebbe essere in futuro questa alleanza che di fatto mette Suzuki su un piano diverso rispetto al passato. Le piccole ibride cittadine, i SUV e crossover universalmente apprezzati della gamma Suzuki, trovano adesso una sorella maggiore in listino che soddisfa chi apprezza la tecnologia, vuole essere proiettato nel futuro e cerca qualcosa per distinguersi.

Non c’è dubbio che la base Toyota offre serietà e garanzie di esperienza di lunga data nel settore, per cui chi dovesse avvicinarsi a un prodotto gemello, ma marcato Suzuki, potrebbe restare in un primo tempo interdetto. Ma basta salire a bordo, verificare la qualità della vettura, la strumentazione e quello che può dare questa ACross e i dubbi svaniscono. Anzi, potrebbe essere l’affare del momento visto che nella differenziazione, Suzuki potrebbe essere in vantaggio. In fondo, esiste la VW, ma anche Audi, Seat e Skoda che producono stesse auto, con caratteristiche stilistiche diverse e nessuno si sogna di mettere in dubbio la qualità di questi prodotti.

Per cui vedere un SUV di quelle dimensioni, con un bel marchio Suzuki davanti, è il segnale di come la Casa nipponica stia guardando al futuro senza trascurare niente, nessun dettaglio. ACross è una vettura che su strada merita un bel 8, quasi 8,5 come votazione perché trovare un difetto è difficile davvero. Ben fatta, solida, con tre motori elettrici e un differenziale epicicloidale (meglio di un classico CVT per intenderci), un motore benzina 2.5 ciclo Atkinson (ovvero cilindrata grande ma consumi ridotti perché opera nella fascia di coppia adeguata) e un totale di 306 cavalli fra elettrico e benzina ne fanno un prodotto anche scattante, non diciamo sportivo, ma sufficiente per togliersi qualche bella soddisfazione in ripresa.

I cavalli totali sarebbero anche di più, visto che ai 180 del benzina ci sarebbero i 182 dell’elettrico, ma visto che la batteria di solito opera all’80 per cento, Suzuki ha preferito dichiararne meno ma veri, in un percorso di onestà che prosegue la filosofia di questo marchio, uno dei più sobri in fatto di emissioni e solidità dei propri mezzi. Di sicuro ACross è un veicolo riservato a pochi, intenditori specialmente, amanti della tecnologia, con una visione del futuro proiettata all’ambiente e al godimento della guida. Se si pensa che l’autonomia in elettrico è di 98 km, di cui 75 a pieno regime e calcolando la percorrenza media che si va al giorno, viene quasi da dire che è una elettrica che va anche a benzina quando serve. E questo può aiutare i dubbiosi.

Infine il prezzo: si parte da circa 58 mila euro che coi vari incentivi statali possono arrivare a 48 mila. Un prezzo adeguato per misure, potenza, caratteristiche e rifiniture della vettura, curata nei particolari e nel dettaglio come si deve e come non ti aspetteresti da Suzuki che con le piccole e pratiche ha guadagnato la stima e la fiducia della clientela, basti citare i dati in crescita dei prodotti sul mercato. Inoltre, viene garantita l’assistenza anche di personale specializzato per installazione della colonnina di ricarica a casa e la profilatura del cliente. Perché, spesso, su queste auto ci sono molte aspettative che vengono poi deluse perché chi aveva un diesel si aspetta qualcosa che l’ibrido (e plug in in questo caso) magari non soddisfa e siccome esse sta per Suzuki ma anche per serietà, se si entra in concessionaria si può essere certi che non si verrà spinti a un acquisto che non risponde alle reali necessità del cliente. Anche questo è un pregio da aggiungere a Suzuki ACross.

LA SCHEDA TECNICA

SUZUKI ACROSS PLUG-IN

DIMENSIONI
Lunghezza massima [mm]
4.635
Larghezza massima [mm]
1.855
Altezza massima [mm]
1.690
Interasse [mm]
2.690
Carreggiata anteriore [mm]
1.600
Carreggiata posteriore [mm]
1.630
Altezza minima da terra [mm]
190
Raggio minimo di sterzata [m]
5,7
Spazio bagagliaio – sedili in posizione normale [l]
490
Spazio bagagliaio – sedili in posizione reclinata [l]
1.168
Spazio bagagliaio – volume massimo [l]
1.604
PESO
In ordine di marcia (con conducente) [kg]
2.015
Complessivo [kg]
2.510
Rimorchiabile [kg]
1.500
MOTORI ELETTRICI
Potenza massima motore anteriore [kW (CV)]
134 (182)
Potenza massima motore posteriore [kW (CV)]
40 (54)
BATTERIA
Tipo
Ioni di litio
Capacità [Ah]
51
Capacità [kWh]
18,1
Tensione [V]
355,1
MOTORE TERMICO
Numero cilindri
4
Cilindrata [cm3]
2.487
Rapporto di compressione
14 +/- 0,3
Potenza massima [kW (CV)]
136 (185)
Alimentazione
Iniezione diretta e indiretta
PRESTAZIONI
Potenza massima combinata [kW (CV)]
225 (306)
0-100 km/h [secondi]
6
Range in elettrico ciclo combinato [km]
75
Range in elettrico ciclo urbano [km]
98
FRENI E RUOTE
Freni anteriori
A disco ventilati
Freni posteriori
A disco ventilati
Pneumatici di primo impianto
235/55R19 101V
Cerchi di primo impianto
19X7 1/2J
CAPACITA’
Porte 5 Posti 5
Serbatoio carburante [l] 55
CONSUMI ED EMISSIONI (NEDC correlato)
Consumo combinato (litri/100km) 1,2
Emissioni CO2 (g/km) 26
CONSUMI ED EMISSIONI (WLTP)
Consumo combinato (litri/100km) 1,0
Emissioni CO2 (g/km) 22

Condividi su: