GP di Gran Bretagna Ferrari spiega la propria gara

Comunicato FERRARI

 

La Scuderia Ferrari HP dal Gran Premio di Gran Bretagna corso a Silverstone ha portato a casa il massimo possibile, date le circostanze, con Carlos Sainz che ha raccolto undici punti grazie a una gara solida che gli ha permesso di concludere al quinto posto con anche il giro veloce, mentre non ha raccolto nulla con Charles Leclerc la cui strategia aggressiva al cadere delle prime gocce di pioggia non ha pagato. Il monegasco è giunto infatti 14°.

La gara. Al via, su pista asciutta ma pioggia attesa a breve, sia Carlos che Charles sono scattati bene: lo spagnolo ha scavalcato Nico Hulkenberg per la sesta posizione, mentre Leclerc è stato ancora più bravo salendo dall’undicesimo all’ottavo posto alle spalle di Lance Stroll, superato al 14° passaggio. Le prime gocce sono iniziate a cadere al giro 15 ma l’intensità non era tale da permettere di montare le gomme Intermedie. La pioggia è aumentata di volume quattro tornate più tardi e a quel punto Charles, che stava faticando con le sue Medium, ha deciso di entrare, assecondato dalla squadra come sempre accade in caso di pista bagnata. Sainz ha invece scelto di restare fuori e lo spagnolo ne ha beneficiato, visto che lo scroscio d’acqua si è calmato per una manciata di minuti e i piloti con le slick sono tornati a girare in tempi competitivi. Negli stessi momenti Leclerc ha sofferto le pene dell’inferno con le Intermedie su un asfalto appena umido e così quando al giro 26 tutti sono rientrati per passare a gomme da pioggia anche il monegasco è stato costretto a una ulteriore sosta per un nuovo set di Intermedie. Questo pitstop ha, di fatto, posto fine alle sue speranze di chiudere la corsa in zona punti. Carlos invece è salito in quarta posizione grazie al ritiro di George Russell anche se prima di rientrare ai box per rimettere le slick è stato superato da Oscar Piastri tornando quinto. Lo spagnolo ha montato gomme Hard con le quali ha tenuto un buon passo mettendo a distanza di sicurezza Hulkenberg al punto che nel finale la squadra ha deciso di richiamarlo per mettere un set di Soft e tentare di ottenere il punto per il giro più veloce, obiettivo centrato in 1’28”293. In classifica la Scuderia Ferrari HP resta al secondo posto tra i Costruttori, e lo stesso vale per Charles, sempre terzo nella classifica piloti, mentre Carlos è ancora quarto ma ora è a sole cinque lunghezze dal compagno di squadra.

Pausa, poi Ungheria. Il Mondiale ora si ferma per una settimana, che sarà preziosa per lavorare con i tanti dati raccolti nelle ultime gare per reagire al calo di prestazione accusato nelle ultime corse. Si tornerà in pista nel weekend del 19-21 luglio per il Gran Premio di Ungheria.

Carlos Sainz #55

La mia è stata una corsa molto solida: credo che con il quinto posto e il giro più veloce abbiamo massimizzato il risultato oggi. Abbiamo lavorato bene in una gara difficile e in condizioni di bagnato sono stato in grado di tenere il passo delle vetture davanti. Purtroppo quando la pista si è asciugata è emerso come ci mancasse un po’ di ritmo per stare davanti e ci siamo dovuti accontentare del quinto posto.
È chiaro che dobbiamo fare un passo avanti per avvicinarci di nuovo ai nostri avversari. Abbiamo un po’ di tempo per lavorare tutti insieme e tornare più competitivi in Ungheria.
Charles Leclerc #16
Abbiamo avuto una buona partenza ma purtroppo il resto della gara non è andato nel verso sperato per noi. La pioggia dal giro 15 ha cominciato ad aumentare e quando si è fatta più intensa abbiamo deciso di rientrare per montare le Intermedie. È stata una scelta aggressiva ma in quel momento ci è sembrato che potesse essere quella giusta anche considerando le mie sensazioni in macchina e le previsioni meteo di cui eravamo in possesso.
Purtroppo la pioggia è aumentata davvero solo qualche giro più tardi, quando ormai le nostre gomme erano rovinate e così ci siamo dovuti fermare di nuovo. Purtroppo è andata male, ora abbiamo il tempo di analizzare tutto e fare in modo che da ora in poi massimizziamo il risultato in ogni gara.
Fred Vasseur, Team Principal Scuderia Ferrari HP
Non abbiamo avuto un fine settimana facile: oggi però Carlos ha disputato una buona gara. È stato autore di una partenza perfetta, è stato veloce sul bagnato e la sua posizione finale è stata la migliore che potesse ottenere oggi, con tanto di punto aggiuntivo per il giro più veloce.
Per quanto riguarda Charles la sua gara è stata più difficile perché abbiamo rischiato con la strategia ma la scelta non ha pagato. È partito benissimo ed è risalito di tre posizioni, poi però ha perso un po’ di tempo per superare Lance Stroll. Così, quando entrambe le Mercedes sono uscite di pista alla curva 1 sotto la pioggia, abbiamo deciso insieme di far rientrare Charles per gomme Intermedie, poiché una strategia aggressiva era l’unico modo per cercare di fargli risalire la classifica. Come abbiamo visto, la decisione non ha pagato e probabilmente ci è costata una sesta posizione.
Questo fine settimana abbiamo imparato molto sulla vettura e abbiamo fatto un buon passo avanti, il che è incoraggiante per il resto della stagione. Ora dobbiamo costruire sulle conoscenze che abbiamo acquisito e farne tesoro per le prossime due gare. Tutti nella squadra, me incluso, sono impazienti di ottenere nuovamente dei buoni risultati.
Condividi su: