Clarios formalizza l’accordo di sviluppo congiunto con lo sviluppatore di batterie agli ioni di sodio Altris

Comunicato CLARIOS

Foto: Clarios

 

Una collaborazione estesa che getta le basi per i futuri sistemi di batterie agli ioni di sodio a bassa tensione

Clarios, leader globale per soluzioni di batterie avanzate e Altris, sviluppatore svedese e produttore di prototipi di batterie agli ioni di sodio, hanno siglato un accordo di sviluppo congiunto (Joint Development Agreement, JDA) esclusivo per le applicazioni di mobilità a bassa tensione.

In base al nuovo JDA, Altris si concentrerà sullo sviluppo della tecnologia per applicazioni a bassa tensione, mentre Clarios si avvarrà della propria esperienza in sistemi di gestione della batteria (Battery Management Systems, BMS), software e integrazione di sistemi per la progettazione di sistemi di batterie. Questo JDA estende un accordo di collaborazione, stipulato all’inizio dell’anno, che ha dato il via alla creazione di un piano di produzione dettagliato per batterie di veicoli a bassa tensione che utilizzano celle agli ioni di sodio. L’iniziativa arriva proprio al momento giusto, in contemporanea con un momento cruciale di trasformazione dell’industria automobilistica.

Ogni veicolo, compresi i modelli ibridi e completamente elettrici, richiede una fonte di energia affidabile a bassa tensione per alimentare i sistemi e le funzioni essenziali. Aumentando la complessità dei veicoli, la rete a bassa tensione deve adattarsi per sostenere una serie crescente di funzioni basate su software, tra cui lo sterzo steer by wire, il sistema frenante brake by wire, le tecnologie di guida autonoma e le esperienze migliorate in cabina. Le batterie agli ioni di sodio (Na) sono adatte a soddisfare questa maggiore richiesta di energia e, allo stesso tempo, sono intrinsecamente sostenibili e facili da riciclare. La tecnologia agli ioni di sodio offre una densità energetica pari a quella delle batterie LFP ed è particolarmente sostenibile grazie ai suoi materiali ecologici e facilmente riciclabili. Per la produzione delle celle agli ioni di sodio si usano materiali abbondanti – sale, legno, ferro e aria – e non si deve ricorrere a minerali da zone di conflitto né a elementi tossici. Lo sviluppo di batterie agli ioni di sodio per veicoli rappresenterebbe un importante progresso nella tecnologia delle batterie automobilistiche e farebbe progredire gli obiettivi di circolarità dell’industria automobilistica.

“Questo accordo di sviluppo congiunto con Altris consente a Clarios di migliorare ulteriormente la propria posizione di leader nello sviluppo di soluzioni innovative per le batterie e di soddisfare la crescente domanda di sistemi di accumulo di energia sostenibile. Si tratta di un significativo passo avanti nella nostra strategia di essere chimicamente “agnostici” nella produzione di batterie a bassa tensione”, dichiara Federico Morales Zimmermann, vice president and General Manager, Global Customers, Products and Engineering Clarios. “Siamo ora in grado di produrre un gran numero di tipi di batterie avanzate, tra cui le batterie AGM (alle fibre di vetro assorbenti), agli ioni di litio e agli ioni di sodio, per rispondere alle richieste di bassa tensione derivanti dalle tecnologie avanzate dei veicoli”.

“Altris vuole fornire le batterie agli ioni di sodio migliori, più sicure e realmente sostenibili. Questo accordo di sviluppo congiunto con Clarios ci consente di continuare a concentrarci su sviluppo e produzione di batterie agli ioni di sodio specificamente adattate al mercato automobilistico. La nostra chimica ha il vantaggio unico di combinare prestazioni a bassa temperatura con la capacità di erogare correnti elevate, mantenendo una densità energetica competitiva. Questo la rende perfetta per le soluzioni di mobilità”, afferma Björn Mårlid, CEO di Altris.

I termini finanziari dell’accordo non sono stati resi noti dalle società.

Condividi su: