PRONTI PER IL BERGAMO HISTORIC GRAN PRIX

Comunicato BERGAMO HISTORIC GRAN PRIX

 

Mancano solo gli ultimi particolari, nella notte tra sabato e domenica mattina commissari e addetti posizioneranno le transenne di sicurezza ed i new jersey che delimitano le chicane di rallentamento, e poi le auto e moto storiche potranno accendere i motori e dare vita alla 15.ma edizione del Bergamo Historic Gran Prix, in programma domenica 29 maggio in Città Alta. E’ stata una lunga attesa, con i due anni di stop “obbligato”, ma questa sarà ampiamente ripagata dagli schieramenti davvero eccezionali proposti sia dalle quattro che dalle due ruote. 

Saranno ben 69 le vetture presenti, suddivise nelle categorie Anteguerra-Monoposto (21) e GTS (48), tra cui spiccano autentici “pezzi rari”. Per citarne alcune: Alfa Romeo Bertone 6C 2500 SS del 1942 e Ala Spessa del 1939 Maserati 26 B del 1928, MG Monaco del 1936, Amilcar C6 del 1926, tra le Anteguerra; Porsche 904 Carrera GTS del 1965, Ferrari 250 California del 1960, Mercedes 300 SL “Ali di Gabbiano” del 1955, Alfa Romeo Giulia TZ del 1963, Ford Mustang Shelby del 1966, tra le GTS.

In questo schieramento, al volante di una Alfa Romeo GT 1300 preparata, l’ospite d’onore di questa edizione della manifestazione bergamasca: l’ex pilota di Formula 1 Bruno Giacomelli.

Tra le 60 moto spiccano autentiche purosangue da gran Premio e Supersport, tra cui: Gilera 500, MV Agusta 350, Moto Guzzi 500, Paton 500 GP, vari modelli Rumi e lo squadrone delle supersportive Laverda.

Istruzioni per l’uso

Quanto basta per mandare in scena uno spettacolo con i fiocchi, che il pubblico potrà tornare ad ammirare sia lungo i 3 km del “Circuito delle Mura” sia, in mattinata e nell’intervallo tra le manche, presso il paddock allestito nella centralissima Piazza della Cittadella. Allo scopo, anche perchè Città Alta sarà chiusa al traffico automobilistico dopo le 8,30, l’organizzazione suggerisce agli appassionati di lasciare le proprie automobili nei parcheggi in Città Bassa, presso P.zza San Marco, P.zza Libertà oppure nelle zone limitrofe per accedere a piedi tramite le Porte di San Giacomo o San Agostino o ancora prendere la funicolare che sale nel centro storico.

Il programma prevede l’esposizione in Piazza della Cittadella delle auto e moto partecipanti in mattinata, alle 12.00 le premiazioni nell’attiguo parco, mentre dalle 13.30 prenderanno il via le quattro manche per le auto e le due dedicate alle moto.

Anche in questa edizione saranno celebrate alcune significative ricorrenze tramite Trofei dedicati: Memorial Carlo Ubbiali MV Agusta; Lotus Colin Chapman Anniversary; Scuderia Ferrari Tribute; 50 anni marchio sportivo M BMW; 50 anni F. Italia; 60 anni AR Giulia; Trofeo Umberto Masetti – Gilera.

Da sottolineare, infine, anche lo scopo benefico della manifestazione che, come consuetudine, nell’occasione raccoglie fondi a favore della Onlus Spazio Autismo Bergamo.

Info e aggiornamenti sul sito ufficiale www.bergamohistoricgranprix.com e relative pagine social.

Condividi su: