Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna – Gara

Comunicato FERRARI

 Photo Florent Gooden / DPPI

Il Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna ha visto la Scuderia Ferrari HP portare a casa il terzo posto con Charles Leclerc – settimo podio in altrettante gare per la squadra in questa stagione – e il quinto con Carlos Sainz. Gli aspetti positivi di giornata vanno però oltre il risultato stesso della corsa perché nei 63 giri di Imola si è potuta vedere la bontà del lavoro fatto a Maranello nella messa a punto del pacchetto di aggiornamento della SF-24, che ha funzionato come ci si aspettava, nonché il grande sforzo fatto da tutto il team per sfruttare al meglio il potenziale della monoposto. Questo intenso lavoro su tutti i fronti ha permesso ai piloti di essere ancora più competitivi in gara, come dimostra il distacco di Leclerc dalla prima posizione di Max Verstappen, e lascia ben sperare per il prosieguo del campionato. Con valori così ravvicinati, bisogna ora migliorare il rendimento in qualifica, perché oggi la posizione sulla griglia si è dimostrata fondamentale per l’esito finale del Gran Premio. E fra una settimana a Monte Carlo lo sarà ancora di più.

La gara. Non è un caso, infatti, che ai primi tre posti della classifica si siano piazzati i piloti che occupavano le prime tre posizioni dello schieramento. Al via Verstappen è riuscito a tenere dietro Lando Norris, Charles, Carlos e Oscar Piastri. La situazione di classifica è rimasta immutata fino alla prima sosta, quando Piastri è entrato ai box al giro 24 e Carlos ha provato a rimanere fuori considerando che difendersi dall’undercut dell’australiano sarebbe stato difficile e che il pilota della McLaren si trovava a dover gestire del traffico. Sainz è rientrato al giro 27, quando le sue Medium hanno iniziato ad andare in crisi ed è stato necessario proteggersi dalle Mercedes, ma non è riuscito a rimanere davanti alla McLaren del rivale, dovendosi accontentare della quinta posizione. I distacchi, specie tra i primi tre, sono rimasti ridottissimi per tutta la seconda parte di gara: Charles è riuscito a portarsi su Norris all’inizio dello stint con le Hard, ma tentare il sorpasso con differenze di prestazione tanto ridotte su una pista come Imola era impossibile. Il monegasco ha tenuto regolarmente il passo di Verstappen, al punto che il distacco dall’olandese è rimasto praticamente lo stesso che c’era al momento del pit stop, mentre Norris nel finale è riuscito a spingere di più ingaggiando quasi il duello per la vittoria. Charles si è piazzato a meno di otto secondi dal vincitore, mentre la seconda parte di gara di Carlos è stata piuttosto solitaria, dal momento che allo spagnolo, che non era in condizione di attaccare Piastri pur riuscendo a tenere lo stesso ritmo, è bastato tenere un passo costante con le Hard per portare a casa il quinto posto.

Classifiche. Il risultato del Gran Premio permette a Charles di scavalcare Sergio Perez per la seconda posizione nella classifica iridata comandata da Verstappen. La Scuderia Ferrari HP si conferma prima inseguitrice della Red Bull anche nella classifica Costruttori. Fra cinque giorni il Mondiale tornerà in pista a Monaco, per la gara di casa di Charles Leclerc, che con il circuito di Monte Carlo ha un conto aperto che spera di poter regolare quanto prima.

 

Charles Leclerc #16

La gara di oggi è stata buona, ci siamo avvicinati ancora di più ai nostri rivali e con una qualifica migliore avremmo potuto regalare ai nostri tifosi un risultato anche migliore. Dopo il cambio gomme con le Hard avevo un ottimo ritmo e riuscivo a recuperare su Lando (Norris) e Max (Verstappen), mentre nel finale la McLaren andava più forte di noi anche se non di molto. Nel complesso ci sono tanti aspetti positivi che ci portiamo a casa da questa gara: gli upgrade hanno funzionato come ci aspettavamo e abbiamo aumentato la nostra competitività. Dobbiamo continuare a lavorare per colmare quel gap che, seppur sempre minore, ancora ci separa da chi vince le gare. Ovviamente dedichiamo questo piazzamento e la nostra prestazione ai nostri tifosi che sono i migliori del mondo e non ci fanno mai mancare il loro supporto. Sono fiducioso che prossimamente riusciremo a dargli la soddisfazione della vittoria.

Carlos Sainz #55

Non posso dirmi felice, la mia è stata una gara davvero difficile. Devo lavorare con il team per capire perché non sono riuscito ad essere competitivo né in qualifica né sul passo gara. Già domani inizieremo a preparare il GP di Monaco, dove speriamo di concretizzare un risultato migliore. La battaglia per la vittoria sta diventando davvero serrata e noi dobbiamo continuare a spingere.

Fred Vasseur
Team Principal Scuderia Ferrari HP

Vorrei iniziare con un ringraziamento a tutti i tifosi. Vederli in massa sotto al podio, è stato davvero speciale: la loro energia ci ha accompagnato per tutto il weekend. Nel complesso quello di oggi è un risultato positivo, anche al di là di quello che dice la classifica. A Imola è molto difficile superare e abbiamo portato a casa il miglior risultato possibile. Quando spingevamo riuscivamo ad avvicinarci, ma abbiamo dovuto stare molto attenti alla temperatura dei pneumatici e non avevamo abbastanza vantaggio di prestazione per riuscire a compiere il sorpasso. Purtroppo il terzo e quinto posto di oggi in gara sono stati molto influenzati dal risultato di ieri in qualifica: dobbiamo migliorare questo aspetto nei prossimi weekend, mentre in gara la nostra competitività è decisamente maggiore. Sotto la bandiera a scacchi abbiamo visto tre team racchiusi in sette secondi, per un distacco medio inferiore a un decimo al giro, e questo è un ottimo spot per la Formula 1. Dobbiamo fare ancora un piccolo passo avanti ma siamo senza dubbio sulla strada giusta per puntare presto al risultato più importante.

 

Condividi su: