24 ORE DI LE MANS: IL TEAM ISOTTA FRASCHINI DUQUEINE CHIUDE LA SESSIONE DI PROVE LIBERE CON UNA BUONA PRESTAZIONE E SI PREPARA A DARE IL MASSIMO IN PISTA

Comunicato ISOTTA FRASCHINI

 

Ultime sessioni di prove libere ieri sul circuito de la Sarthe, con la pioggia che potrebbe rendere la sfida delle sfide ancora più difficile

È stata un’altra giornata all’insegna dei test e dei settaggi quella di ieri (giovedì 13 giugno) che ha visto tornare in pista nel primo pomeriggio e poi in notturna, in occasione delle ultime due prove libere che anticipano la 24 Ore di Le Mans, che avrà inizio domani, sabato 15 giugno, alle ore 16.00 (ora locale), la numero 11 del Team Isotta Fraschini Duqueine.

La vettura, che continua a migliorare le proprie prestazioni anche in termini di top speed, ha chiuso le sessioni di free practice che hanno visto impegnati al volante Jean-Karl Vernay, Carl Bennett e Antonio Serravalle, confermando le aspettative ai box. La Tipo 6 LMH-C, che sul concludersi della sessione serale ha dovuto fare i conti con la pioggia, ha performato bene sul tracciato confermando un’ottima stabilità e la tenuta in pista anche sul bagnato. Prova decisiva dato il fronte temporalesco che, da previsioni, potrebbe rendere la gara di durata per eccellenza ancor più difficile.

«Abbiamo dato il massimo per ottenere la massima affidabilità nelle sessioni di prove e qualifiche. Ora si entra nel vivo della 24 Ore e dell’attesissima sfida. Saranno decisivi diversi fattori, comprese le condizioni meteo. Sarà una sfida ad alto livello competitivo e non vediamo di tagliare il traguardo!», ha dichiarato il team manager Max Favard.

Jean-Karl Vernay: «Sono emozionatissimo per domani, sarà fantastico e non vedo l’ora! Non dovremo fare errori e saremo pronti a tutto, anche grazie alle prove e qualificazioni che ci hanno fatto capire su cosa concentrarci. Questo è molto importante perché ci aiuta a migliorare e nel frattempo ad avere una preparazione sempre più solida in pista. Siamo pronti per la grande sfida!»

Carl Bennet: «Ricordo ancora quando, ai tempi del karting, viaggiando in treno, osservavo la pista di Lemans in costruzione, guidavo alla 24 Ore con dei simulatori e gareggiavo sul kartodromo internazionale di Lemans. Essere oggi sul circuito de la Sarthe per la 24 Ore è un sogno che si avvera. Non vedo l’ora di affrontare questa sfida assieme alla squadra. La macchina migliora sempre di più e anche le mie prestazioni. Con la fine delle prove ho capito su cosa dovrò concentrarmi in gara. Il mio obiettivo ora è arrivare sino alla fine, fare del mio meglio ed evitare penalità o problemi. Ringrazio il team Isotta Fraschini Duqueine, la direzione di A14, i miei genitori e gli sponsor che hanno reso possibile tutto questo».

Antonio Serravalle: «Questa gara è molto più di quanto pensassi o abbia visto in tv. La cosa più spettacolare è la passione delle persone! Sono molto soddisfatto della prestazione di questa settimana. Ci siamo allenati più del solito per prepararci alla 24 Ore. Mi piace molto la pista e la storia che c’è dietro, non vedo l’ora che abbia inizio!».

L’atmosfera si fa sempre più tesa e adrenalinica intanto a Le Mans dove oggi, giorno di pausa, mentre i meccanici e gli ingegneri ai box lavorano per garantire il massimo domani in pista, le centinaia di migliaia di spettatori accorsi da tutto il mondo per assistere a quella che è la celebre gara endurance, potranno prender parte nel pomeriggio alla tradizionale parata pre-evento che vedrà i piloti sfilare a bordo di auto storiche per le vie del centro.

Mancano poche ore allo start della 101esima edizione della quarta prova del mondiale WEC, dove il Team Isotta Fraschini Duqueine è pronto a dare il tutto per tutto durante le 24 ore in pista.

Condividi su: