CS LPD: 5X5 – 5 DOMANDE ALLA TOP5 DELLA SMART E-CUP

(Comunicato stampa Lug Prince & Decker)
Scopriamo chi sono e cosa pensano i cinque piloti in testa al giro di boa della stagione!
Milano, 12 agosto 2019 – Il 2019 è stato un anno di grandi novità e grande spettacolo per la smart EQ fortwo e-cup, cresciuta e diventata Campionato Italiano Energie Alternative ACI Sport. 20 auto, che diventeranno 22 dal prossimo round di Vallelunga, si sono sfidate in 6 gare, regalando 4 vincitori diversi e una Top5 decisamente ravvicinata e pronta all’assalto finale. Outsider permettendo.
Vittorio Ghirelli (#9 by Mercedes-Benz Roma) e Giuseppe De Pasquale (#85 by RSTAR) guidano la classifica separati da appena 9 lunghezze senza aver ancora vinto, mentre Lorenzo Longo (#7 by Novelli 1934) è terzo grazie a due vittorie, così come il Campione in carica Fulvio Ferri (#28 by Merfina), quarto, mentre Gianluca Carboni (#10 by Rossi) è quinto con un successo.
Li abbiamo incontrati prima della pausa estiva e abbiamo fatto cinque domande ad ognuno di loro, andiamo a conoscere meglio questi gladiatori!
Siamo a metà campionato, come valuti la tua prima parte di stagione?
#9 VG: “Il campionato è ancora lungo e ci sarà da combattere. Per ora è andata abbastanza bene, sono riuscito ad essere costante e prendere buoni punti in tutte le gare. Ma si può sempre fare meglio!”
#85 GdP: “Sono stato costante, ho fatto quattro podi su sei gare, direi bene! Certo, c’è un po’ di rammarico per la vittoria sfumata in gara 2 a Misano e il weekend di Adria, rovinato da due contatti. Tutto sommato credo però di aver limitato bene i danni, per ora posso ritenermi soddisfatto ai fini del campionato.”
#7 LL: “Il campionato è una realtà futuristica che al momento non ha eguali al mondo e per questo ringrazierò sempre Novelli che mi ha dato l’opportunità di partecipare. Spero di poter dedicare alla sua città, Genova, che oggi sta cercando di ritrovare nuova luce dopo la tragedia del ponte Morandi, dei risultati importanti. Fin qui abbiamo
centrato 2 vittorie in 6 gare e questo mi rende molto orgoglioso e fiducioso. Ho commesso qualche errore e perso punti importanti, ma abbiamo la consapevolezza di poter lottare con i migliori!”
#28 FF: “Fino ad ora è stata una stagione emozionante, combattuta e difficile. Molto bene le prime gare, con due vittorie e la testa del campionato, meno Adria, dove ho perso terreno. Però siamo ancora lì, siamo in tanti, forse troppi, a giocarcela ma a Vallelunga si ricomincia. Devo rimontare!”
#19 GC: “Positiva a metà: un ottimo avvio a Vallelunga con un secondo ed un primo posto, poi purtroppo una penalizzazione a Misano mi ha privato di tanti punti che mi avrebbero fatto comodo e quindi Adria, disastro totale! Soprattutto dopo la pole, spero che non pesi molto ai fini del risultato finale. Diciamo deluso a metà, felice
a metà!”
Tre gare alla fine, dove pensi di poter fare la differenza? Qual è la tua strategia per la parte finale della stagione?
#9 VG: “Non c’è una pista in particolare dove mi trovo meglio e non ho grandi piani. L’importante sarà arrivare davanti in tutte le gare. Sono sicuro che grazie alla mia smart EQ fortwo #9 di Mercedes-Benz Roma riuscirò a combattere per il titolo di Campione Italiano “elettrico” ACI Sport fino alla fine!”
#85 GdP: “Fare la differenza sarà molto difficile contro questi avversari. Sicuramente cercherò la vittoria, ci sono andato sempre vicino senza mai ottenerla, ma non perderò mai di vista la classifica del campionato. Se oggi sono tra i primi lo devo alla costanza. LPD ha ideato un campionato futuristico, sono convinto che l’elettrico avrà un posto sempre più importante nel motorsport. Faccio parte di questa grande famiglia e ringrazio la R-STAR di Palermo che mi ha dato la possibilità di rappresentarli! Spero di non deluderli. Il piano di ‘guerra’ per il finale di stagione è semplice: cercare di vincerle tutte o quantomeno arrivare sempre davanti ai miei diretti avversari per il campionato!”
#7 LL: “Bisognerà puntare sempre al massimo e portare a casa quanti più punti possibile. I prossimi circuiti mi piacciono molto. Confrontarsi con una griglia così agguerrita mi dà la giusta carica e determinazione. La strategia sarà sempre la stessa: spingere oltre le mie possibilità per arrivare in cima! Ed in questo so che la mia coach Federica De Vecchi saprà essere la mia arma in più!”
#28 FF: “Sarà che è la mia pista di casa, ma Vallelunga mi ha sempre portato bene, punto a fare doppietta per rimettere in riga la situazione. Lì mi giocherò tanto e capirò come si mette il finale di stagione. E poi è un po’ la pista di casa per Merfina, che ha permesso di essere qui oggi, quindi…”
#19 GC: “Qui la differenza si fa facendo risultato, senza seminare punti gratuiti per strada. Il livello di competitività della categoria e degli altri piloti è decisamente alto! Vallelunga mi piace molto e l’ho dimostrato, Magione e Franciacorta saranno due piste toste. Credo non sarà facile superare con le smart e-cup, sarà fondamentale la qualifica dove spero di ripetere il risultato di Adria e di Vallelunga!”
Chi credi sarà il tuo avversario più ostico?
#9 VG: “Nella top 5 siamo tutti molto veloci, ci sarà da battagliare. Sicuramente un occhio in più per il gladiatore romano Fulvio Ferri, ma ci sarà da tenere sotto controllo anche Depa, Carboni e Capra che si stanno comportando bene!”
#85 GdP: “Gli avversari ostici sono tanti, le gare della smart e-cup ci hanno insegnato che non c’è un dominatore ma tanti gladiatori, si lotta ovunque, per il primo come per il ventesimo posto. Ad oggi, anche per la matematica, quasi tutti possono ancora vincere il campionato. Fare un solo nome sarebbe riduttivo, sono sicuro che all’ultima di Franciacorta saremo ancora in tanti a poter lottare per il titolo di Campione Italiano ‘elettrico’ ACI Sport.”
#7 LL: “Difficile identificarne solo uno. In top five sono tutti avversari ostici ma ho come l’impressione che dovremmo fare i conti con uno o più outsider…”
#28 FF: “Bella domanda, siamo in cinque a lottare e ci toglieremo punti a vicenda. Occhio a De Pasquale, non ha ancora vinto ma è stato tanto costante, Ghirelli nelle ultime gare è stato davvero veloce ma non sottovaluterei nemmeno Carboni e Longo.”
#19 GC: “Con la mia smart ad Adria non ci siamo…capiti! Scherzi a parte, i primi quattro sono tutti piloti validi, ma penso che alla fine i più tosti sono anche i più esperti, quindi occhio a Ferri e de Pasquale!”
Come si guida questa smart elettrica?
#9 VG: “La smartina elettrica è molto divertente da guidare. E’ importante essere al limite in tutte le curve ma allo stesso tempo guidare pulito per non ‘ammazzare’ la velocità. Difficile trovare i riferimenti. Sarebbe bello vederle all’opera in piste europee e credo che LPD Italia ci stia già pensando. Le mie congratulazioni per aver creato il campionato turismo del futuro!”
#85 GdP: “A differenza di ciò che sembra, guidare la smart e-cup è molto difficile. L’impianto frenante permette di fermare la vettura veramente in pochi metri, il baricentro è molto basso quindi l’aderenza a centro curva è impressionante. Grazie a ciò si può andare sull’acceleratore praticamente subito senza quasi avere tempi morti tra freno e gas e rendendo il tutto molto entusiasmante. Se aggiungiamo poi che la grande percorrenza di curva ci permette di stare appaiati in tre, il divertimento sia per chi sta dentro che per chi sta fuori è assicurato!”
#7 LL: “Come tutte le macchine da corsa, anche questa smart e-cup si guida con il…’culo’. Parafrasando un po’ Niki Lauda. Nonostante sia vicina alla versione stradale, guidarla al limite senza aiuti elettronici non è così semplice: si passa in pochissimo tempo dal sottosterzo al sovrasterzo e, grazie al motore elettrico, ha una ripresa che la rende molto scattante e vivace. Decisamente divertente! Per avere la massima resa dalle nostre Pirelli P1 bisogna avere una guida il più pulita possibile. E’ una vettura performante che regala molte soddisfazioni. Ed è un pezzo importante di futuro!”
#28 FF: “Grazie all’alleggerimento e ad alcune modifiche che l’hanno resa più racing, quest’anno la smart e-cup è diventata davvero divertente da guidare e molto più veloce. Quando finisce un weekend di gara non vedi l’ora che arrivi il prossimo, le gare sono belle, combattute e avvincenti, l’atmosfera nel paddock è quella giusta, ci stiamo divertendo davvero.”
#19 GC: “In maniera molto figa e professionale! Scherzi a parte, è una macchina che premia tantissimo la velocità di uscita di curva, perché in rettilineo poi tende a “stallare” di limitatore. Va fatta scorrere molto, con linee pulite, senza essere troppo aggressivi in frenata e con poco angolo di sterzo. Premia molto la scorrevolezza, spesso parecchi sorpassi vengono fatti con incrocio di linee in uscita di curva.”
Lo smart fan boost potrebbe essere l’ago della bilancia del finale di stagione, convinci i tuoi fan a votarti in massa!
#9 VG: “Lo smart fan boost potrebbe rivelarsi importante alla conta finale. I miei fan sono tantissimi, mi stanno sostenendo veramente tanto e devono continuare a farlo! Se non basterà, prenderò altri punti vincendo le gare in pista!”
#85 GdP: “Nelle prime tre gare ho sempre conquistato la medaglia d’argento, ma purtroppo non è bastato per prendere i tre punti. Può sicuramente essere l’ago della bilancia in un campionato così tirato. Raggiungo sempre moltissimi like, ma sfortunatamente non sono mai bastati quindi il mio appello è questo: se non volete farlo per me fatelo almeno per Chiara Lo Cascio della R-Star di Palermo e per Chiara, la mia fidanzata, che si impegnano ogni gara in maniera estenuante a condividere il mio faccione affinché voi possiate cliccarci sopra e mettere il like! Ringrazio quindi tutti i clienti della R-Star che mi hanno votato, tutti i miei amici e tutti coloro che nelle prossime gare lo faranno!”
#7 LL: “Lo smart fan boost è un grande strumento che permette sia di dare maggiore visibilità al campionato sia di consentire a noi piloti di interagire con i nostri fan. Permette ai fan di essere parte attiva, protagonisti della nostra stagione. 3 punti a gara non sono pochi, per questo votate il pilota più simpatico: Longo di Novelli 1934!”
#28 FF: “Il fan boost rischia di diventare il vero ago della bilancia, svettare non è semplice, magari Vallelunga, la gara di casa, mi aiuterà in questo senso.”
#19 GC: “Purtroppo o per fortuna lo smart fan boost è una variabile incontrollabile. Per ora non ha fatto la differenza perché i vincitori sono stati piloti non in lotta per il campionato. Spero che continui così, sarebbe un peccato perdere un campionato per un voto. Come Team Rossi stiamo facendo un’ottima campagna di marketing, ma evidentemente c’è chi sta facendo ancora meglio! Buone vacanze e full – electric – power!”.
#lpd #smarteq
Condividi su: