ALFA REVIVAL CUP – ALFA DELTA CONQUISTA IL RED BULL RING

Comunicato ALFA DELTA

 

Alfa Delta conquista il Red Bull Ring occupando con i suoi piloti, rispettivamente l’equipaggio Emilio Petrone-Giacomo Barri e Daniele Perfetti, i primi due gradini del podio nel secondo round Alfa Revival Cup, andato in scena nel fine settimana sul circuito austriaco.

E c’è mancato poco che il podio fosse interamente all’insegna Alfa Delta, con l’equipaggio tedesco #69 Bernhard Laber-Lukas Stojetz giunto ad un soffio dal terzo gradino dopo un acceso duello finale con Davide Bertinelli, terzo sotto la bandiera a scacchi.

Il dominio per la vittoria, invece, non è mai stato in dubbio, con le due GTAm della squadra varesina che si sono scambiate la testa della gara: scattato bene dalla pole, Emilio Petrone #50 ha dovuto cedere nel corso del primo giro la testa della gara agli scatenati Perfetti #95 e Bertinelli, che hanno dato vita ad un acceso e spettacolare duello, con il pilota svizzero che ha preso il comando delle operazioni. Un duello, però, pagato a caro prezzo nel finale di gara, quando gli pneumatici hanno presentato il conto costringendo Perfetti a cedere il passo ad un arrembante Barri lanciato anche nel  recupero della penalità di 10” inflitta in precedenza a Petrone.

Per l’affiatata coppia, infatti, una vittoria sudata ma ampiamente meritata, condita con l’hat trick: pole position, vittoria e giro più veloce in gara. Insomma, più vittoria di così!

Restando in ambito GTAm, soddisfazione per Peter Bachofen #85 e Natteo Kamata #34, nelle zone nobili della top ten rispettivamente con il sesto e ottavo posto. Mario Salomone #23 prosegue nel suo apprendistato, con la GTAm e pure con i tracciati, con un buon 14° posto, mentre Carlo Barbolini e Raffaele Raimondi sono scivolati nelle retrovie causa il tempo perso ai box per la riparazione da una perdita d’olio dal bulbo.

La bandiera a scacchi ha salutato il positivo debutto in corsa di Stefan Rollwagen, che ha portato la sua GT Veloce 1600 ad un onorevole 19° posto finale e secondo di categoria.

Piazze d’onore dolci-amare, invece, per gli equipaggi GTA: Christian Ondrak e Massimo Bortolami, con la GTA 1600 Gr. 5 #36, a differenza dei rivali non sono riusciti ad approfittare della neutralizzazione con safety car per effettuare il cambio pilota, mentre la famiglia Korber, con la GTA #100, ha pagato una “confidenza” di papà Mathias, che ha consegnato la vettura al figlio Fabian con un handicap irrecuperabile.

Restando in ambito GTA 1600, ma trasferendoci a Dijon Prenois nel contesto del Grand Prix de l’Age d’Or, gara sfortunata anche per Michael Erlich che nella gara del Classic Tounring Challenge si è visto retrocedere per una penalità dall’ottava posizione sotto la bandiera a scacchi alla dodicesima.

Il prossimo impegno in gara per lo squadrone Alfa Delta è fissato per il 28 luglio a Magione, per il terzo round Alfa Revival Cup.

Condividi su: