MONZA ACCOGLIE LE FINALI MONDIALI DEL CHALLENGE FERRARI

 

Dal 1 al 4 novembre il “tempio della velocità” sarà teatro delle Finali Mondiali del Challenge Ferrari, kermesse nella quale piloti “clienti” provenienti dall’Asia e dagli USA sfideranno i colleghi europei per la conquista di un titolo iridato non solo platonico ma di grande prestigio sportivo. 

Un evento non solo di sport ma anche di costume, che in aggiunta a piloti veri e propri (lo scorso anno vinse quel Fabio Leimer con trascorsi in orbita di Formula 1) vedrà anche in pista, solo per citare qualche nome, personaggi della ribalta quali l’hollywoodiano Michael Fassbender, la thailandese Kanthicha Chimsiri più nota per le sue partecipazioni ai contest di Miss Thailandia e, forse, Lapo Elkann

 

 

Per quattro giorni oltre 100 piloti si sfideranno a bordo delle loro “488”, vetture con oltre 600 cavalli di potenza, in emozionanti duelli sul filo dei 300 km all’ora e dei centesimi di secondo; prove e gare di assoluto equilibrio dove saranno tecnica e dall’abilità del pilota a fare la differenza e dove emozioni e colpi di scena non mancheranno.

 
Un evento magistralmente curato nei minimi dettagli anche nella parte di “spettacolo” per il pubblico; lo scorso anno al Mugello le gare furono contornate da una parata in pista di vetture appartenenti alla storia del Cavallino, dalla prima macchina portata in gara sino a recenti modelli di Formula 1 e da un ricco parterre in pit lane con la presenza di Piero Ferrari, del compianto Marchionne, cui va un doveroso ricordo, e di Renè Arnoux

Di certo il pubblico accorrerà numeroso con lo stesso entusiasmo e con la stessa partecipazione numerica che aveva visto le tribune del circuito toscano al gran completo per tributare il giusto tributo a un marchio sportivo il cui prestigio è riconosciuto in tutto il mondo. 

 

 

(foto di archivio dello scorso anno)

 

Condividi su: