Maserati e Dardust: l’avanguardia del sound design

Comunicato MASERATI

 

Dardust collabora con gli ingegneri del Maserati Innovation Lab per uno studio integrato dei suoni all’interno delle future vetture del Marchio.

Gli ingegneri del Maserati Innovation Lab di Modena collaborano con l’artista italiano di fama internazionale Dardust per la progettazione del suono in vettura dei futuri modelli del Brand. Una collaborazione d’avanguardia, che rappresenta un unicum, unendo il know-how tecnico automotive con l’eccellenza del sound design. La sfida è quella di creare un’esperienza utente a 360°, favorendo un benessere inconscio e una naturale armonia tra uomo e vettura.

La passione per una Maserati nasce anche dal suo signature sound, elemento da sempre imprescindibile ed inimitabile per il Brand. Il benessere a bordo è frutto della sinergia di elementi multisensoriali come il design, i materiali, ma anche gli stimoli sonori, non solo provenienti dal motore.

Nel processo di sviluppo di una vettura, gli ingegneri Maserati si contaminano con altre realtà, anticipano i trend di mercato e adottano un approccio olistico ed integrato dell’esperienza utente. Partendo da questa vision e dal suo DNA votato all’innovazione, Maserati ha avviato la collaborazione con Dardust, pianista, compositore e produttore noto per la sua capacità di fondere generi musicali diversi tra loro attraverso una continua sperimentazione. Approccio condiviso anche da Maserati, che per la prima volta ha affrontato un tema strettamente ingegneristico con strumenti nuovi, mutuati dal mondo della composizione musicale. Il lavoro a quattro mani ha preso forma in un transfert tra tecnologia e sound design con l’obiettivo di personalizzare l’esperienza sonora a bordo e progettare i cosiddetti chimes, ovvero i feedback acustici percepiti dall’utente durante l’esperienza di guida.

La progettazione del suono è stata gestita con una regia unica, partendo da un progetto inizialmente sviluppato dal team di Qualità Percepita del Maserati Innovation Lab.
Lo studio di ingegnerizzazione ha poi incontrato il contributo artistico di Dardust per creare una melodia coerente e per “accordare” i suoni tra loro. Oggi la digitalizzazione dei futuri modelli permette, infatti, notevoli possibilità di personalizzazione degli stimoli acustici, come ad esempio gli ADAS (Advanced Driver Assistance Systems), gli indicatori di direzione, l’interazione con i diversi comandi o i segnali di avviso come, ad esempio, il promemoria della cintura di sicurezza (SBR-Seat Belt Reminder).  E così gli indicatori di direzione richiamano alla mente il rullo di un tamburo, mentre i suoni di welcome e di goodbye, sintetizzano la firma sonora del marchio in sole tre note.

La nuova Maserati Granturismo sarà il primo modello ad essere equipaggiato con il pacchetto completo dei nuovi feedback acustici.

Maserati e Dardust hanno, inoltre, esteso il concetto di sound design anche al di fuori del veicolo creando una melodia che è l’estrapolazione della firma sonora del Brand. La soundtrack è diventata così una performance musicale fungendo da colonna sonora per la Global Digital Premiere di Levante Hybrid.

Condividi su: