MONTECARLO 2021, TRIS DI GRAN PREMI!

testo e foto MARCO FERRERO

 

Dopo tanta “sofferenza” da parte degli appassionati, orfani delle gare motoristiche, è notizia di oggi che nel 2021 a Montecarlo vi sarà lo svolgimento di ben tre gran premi! E’ stata l’Automobile Club di Monaco, attraverso un comunicato stampa, a confermare che la gara del Gran Prix de Monaco Historic, che doveva svolgersi lo scorso fine settimana, verrà recuperata il prossimo anno ed andrà ad affiancare le gare già schedulate della Formula E e della Formula 1.

Le date: il Grand Prix Historic, che si svolgerà sul tracciato “classico”, avrà luogo dal 23 al 25 aprile, mentre la Formula E porterà in gara sul tracciato “breve2 le vetture elettriche dal 7 al 8 maggio, con chiusura del trittico monegasco con la Formula 1 “moderna” nel weekend compreso tra il 20 ed il 23 maggio. Date da cerchiare sin da oggi in rosso sui calendari, tre appuntamenti impedibili, forse un’occasione unica per vedere le tre categorie sulle strade del Principato nell’arco di un mese.

 

Un grosso sforzo organizzativo, e non solo, da parte degli organizzatori, che con non poco entusiasmo e determinazione hanno rimarcato il loro impegno come segue “L’anno 2021 sarà eccezionale poiché passato, presente e futuro saranno declinati in tre prestigiosi eventi sulle strade del Principato. Organizzare tre gare nell’arco di un mese sarà una “prima” per noi tutti di ACM; la parte logistica promette essere complessa, ma non impossibile da gestire! A causa dei nuovi limiti, avremo bisogno di iniziare a preparare il tracciato in anticipo rispetto al solito, alla fine di febbraio invece che a metà marzo. Integreremo tutti gli aspetti tecnici, su ed attorno al tracciato, richiesti da ogni categoria che sarà coinvolta. Per ottenere ciò faremo affidamento sull’esperienza e sulla flessibilità di tutte le persone coinvolte al fine di raggiungere i nostri obbiettivi”.

 

Una sfida che vedrà coinvolti 3.000 volontari e circa 650 tra commissari ed addetti al circuito, una sfida che avrà lo scopo di “recuperare” quanto l’emergenza sanitaria legata alla pandemia del COVID-19 non ha consentito di porre in atto, una decisione che conferma l’intenzione da parte dell’Automobile Club di Monaco di essere protagonista e di porre lo storico tracciato monegasco in primissimo piano nel panorama motoristico mondiale.

Non resta che attendere entusiasticamente il prossimo anno per dimenticare quanto si sia dovuto passare quest’anno e per ritornare ad entusiasmarci sulle piste, in particolare con questo trittico monegasco che andrà, nell’arco di un mese, a coprire simbolicamente la storia dell’automobilismo, a partire da quella dei cavalieri del rischio, a quella dei nostri giorni sino a quella, probabile ma già concreta, del futuro.

Condividi su: