ACI MILANO, AREA B, G. LA RUSSA (ACI MILANO): PROROGARE NUOVI DIVIETI, NON PER SCELTA ‘IDEOLOGICA’ MA PER SOSTENERE FAMIGLIE E IMPRESE

Comunicato ACI

 

MOLTISSIME TELEFONATE AI NOSTRI CENTRALINI, AUTOMOBILISTI NON INFORMATI ADEGUATAMENTE

 

“Un anno di moratoria sui nuovi divieti che dal 1 ottobre riguarderanno l’Area B”. A chiederla è Geronimo La Russa, presidente dell’ACI di Milano. Rivolgendosi all’amministrazione comunale cittadina, il presidente La Russa spiega come in questa specifica situazione “si vada oltre a una richiesta ideologica o di parte”.

“La situazione economica – prosegue il numero uno di ACI Milano – è davanti agli occhi di tutti con il costo della vita alle stelle e moltissime persone in difficoltà. Impedire a migliaia di famiglie che solo banalmente devono accompagnare i figli a scuola o a far sport, a lavoratori di recarsi presso la propria sede e a imprese di proseguire la loro attività, oggi sarebbe una ‘mazzata’ che nessuno può permettersi”.

“Fermare tutto per un anno – conclude La Russa – permetterebbe di rivalutare la situazione e anche di comunicare meglio le nuove restrizioni. Sono infatti convinto, e lo evidenziano anche le telefonate che riceviamo ai nostri centralini dagli automobilisti, che in molti non siano consapevoli di cosa accadrà dal 1 ottobre. E inizieranno a fioccare le multe, con un’ulteriore beffa per i cittadini”.

Condividi su: