E-Ducato, il veicolo professionale a zero emissioni nato da un “Progetto Pilota” realizzato insieme ai clienti

Comunicato STELLANTIS

 

  • Nei 120 anni di storia del marchio Fiat Professional, E-Ducato è il primo veicolo progettato e costruito non solo “per” i clienti, ma “insieme” ai clienti.
  • Il processo di profilazione del cliente e dei suoi fabbisogni è stato avviato attraverso l’analisi di dati raccolti per 1 anno su 4.000 veicoli termici che hanno percorso oltre 50 milioni di km. Questi dati sono stati fondamentali per la progettazione e realizzazione di un veicolo in grado di svolgere le stesse missioni di un mezzo termico ma a zero emissioni.
  • Sulla base di questi studi è stata prodotta una flotta di veicoli pre-serie a trazione elettrica, assegnati poi a rotazione a diversi clienti, che li hanno messi alla prova in condizioni di lavoro reali.
  • Un vero “Progetto Pilota” che ha visto il fattivo coinvolgimento di aziende prestigiose come Arcese, GLS, Lyreco Mercitalia, EDF, Fraikin, CSB, Nippon Express e BT Fleet, che hanno fornito il valore aggiunto della loro esperienza sul campo. Una collaborazione che si è inoltre estesa a iniziative comuni nel settore del marketing e della comunicazione.

 

Nei suoi 120 anni di storia, Fiat Professional ha sempre rappresentato un marchio che “parla coi fatti”, producendo veicoli che sono innanzitutto strumenti di lavoro per far crescere il business. Questa attitudine ha permesso al Brand di raggiungere una posizione di leadership indiscussa nel mondo dei veicoli commerciali leggeri, testimoniata dai numeri del Ducato: oltre 5 milioni di esemplari prodotti dal 1981 nello stabilimento più grande al mondo, oltre il 75% dei volumi nel settore delle basi per Caravan e, infine, la posizione di Best Seller a livello europeo conquistata nel 2020.
Numeri che costituiscono il riconoscimento, da parte di clienti e utilizzatori, della duratura corrispondenza fra i loro fabbisogni e le caratteristiche di Ducato, un modello che è sempre stato in grado di soddisfare, e addirittura anticipare, le esigenze degli operatori.

Questa tradizione di eccellenza e proattività viene confermata da E-Ducato, il primo veicolo Fiat Professional 100% elettrico e 100% progettato insieme ai clienti. E-Ducato nasce infatti “tailor-made”: prima ancora di congelare il briefing di prodotto del veicolo elettrico, Fiat Professional ha lavorato all’acquisizione di dati nel corso di un intero anno di monitoraggio su 4.000 Ducati termici, le cui centraline connesse in tempo reale hanno permesso di identificare i diversi profili di missione nella loro applicazione reale su strada. L’analisi dei dati rilevati, e successivamente aggregati, ha permesso di stabilire quali missioni giornaliere fossero già pronte all’evoluzione da termico a elettrico, senza che questo passaggio di propulsione producesse alcuna interruzione di business al cliente. L’analisi fatta su 50 milioni di km percorsi dai veicoli connessi ha confermato quanto la conoscenza del cliente e dei suoi fabbisogni sia l’elemento fondamentale nel processo di vendita di un veicolo commerciale.

A questa fase di studio è seguito il lancio di un “Progetto Pilota” così completo e complesso da non avere precedenti nella storia di Fiat Professional. Durante la fase di sviluppo ingegneristico della versione elettrica del Ducato è stata prodotta una mini flotta di veicoli pre-serie che, assegnati a clienti strategici in anticipo alla disponibilità dei mezzi sul mercato, hanno permesso il rilevamento dei dati in modalità elettrica e non più termica. In sintesi ad ogni utilizzatore è stato assegnato un veicolo in comodato d’uso gratuito per un periodo di 4-6 settimane: l’obiettivo era che ogni cliente potesse iniziare, in maniera concreta ed empirica, la “sua” esperienza di E-Ducato, identificando il “suo” veicolo per taglia di batteria, tipologia di percorso, km giornalieri, orari e turni di consegna e tipologia di infrastrutture/profilo di ricarica. In questo modo, è stato tracciato un profilo del cliente puntuale e in “real life”.

Questa collaborazione con i clienti selezionati per il “Progetto Pilota” prosegue tuttora e tocca vari canali di comunicazione: stampa, web, social, co-marketing, partecipazione congiunta ad eventi e promozione di nuove linee di business sperimentali.
Inoltre, a livello di identificazione e visibilità, va sottolineato che la flotta di E-Ducato porta la livrea distintiva del modello, unita a quella dei clienti internazionali che hanno preso parte al progetto, quali Arcese,GLS, Lyreco, Mercitalia, EDF, Fraikin, CSB, Nippon Express e Bt Fleet, solo per citarne alcuni: aziende leader di mercato e votate all’innovazione, che hanno dimostrato di voler coniugare il lato commerciale della propria attività col rispetto dell’ambiente.

Così Fiat Professional conferma la capacità di essere a fianco del cliente in tutto il processo di acquisto, fornendo un prodotto “su misura”, dove l’acquirente diventa un soggetto attivo del processo, con cui costruire fin dall’inizio una solida realtà di mobilità eco-sostenibile, attraverso tutta la catena del valore che si crea quando due aziende condividono un unico, grande obiettivo strategico.
In questo periodo storico stiamo assistendo a diversi passaggi epocali nell’industria automobilistica e nella cultura dei clienti: e non ci riferiamo esclusivamente al cambiamento di proposta commerciale tra termico ed elettrico, ma anche e soprattutto all’evoluzione dalla semplice vendita di un veicolo alla vendita di un servizio completo di mobilità sostenibile, in cui la conoscenza del cliente e delle sue necessità sono elementi imprescindibili alla vendita stessa.
Fiat Professional, ancora una volta, si rende protagonista di un cambiamento culturale attraverso un approccio concreto al tema della sostenibilità: E-Ducato “su misura” è la risposta.

Condividi su: